Home / Prestiti / Prestito D’Onore

Prestito D’Onore

In questo articolo spiegheremo cos’è un prestito d’onore, chi può beneficiarne e per quale scopo. In linea di massima i contributi vengono erogati per tre tipi di impresa: le Microimprese, il Franchising ed il Lavoro Autonomo.

Iniziamo dalle Microimprese. In questo caso si tratta di un finanziamento agevolato rivolto a chi intende aprire una nuova attività di impresa di piccola dimensione sottoforma di società di persone in un settore dove vi è la produzione di beni e/o servizi.

 

prestito-donore

 

Almeno la metà dei soci dovrà disporre dei seguenti requisiti:

  • al momento della presentazione della domanda i soci dovranno essere maggiorenni;
  • lo stato di non occupazione;
  • residenza nel territorio Italiano da almeno sei mesi.

E’ possibile utilizzare l’importo richiesto per l’acquisto di attrezzature, impianti e macchinari, beni immateriali con utilità pluriennale e per la ristrutturazione di immobili. L’agevolazione prevista riguarda un contributo a fondo perduto del 50% e per il 50% restante è invece previsto un finanziamento agevolato.

Per quello che riguarda l’attività di Franchising invece, chi vuole usufruire del prestito d’onore deve:

  • essere una persona fisica o una società di persone o di capitali di nuova costituzione;
  • la metà dei soci deve inoltre possedere la maggiore età al momento in cui viene presentata la domanda;
  • sarà necessario presentare lo status di non occupazione;
  • la residenza in Italia da almeno sei mesi.

Anche in questo caso l’importo richiesto dovrà essere utilizzato per l’acquisto di attrezzature, impianti e macchinari, beni immateriali con utilità pluriennale o per la ristrutturazione di immobili.

Chi invece vuole fare richiesta di un prestito d’onore per avviare un nuovo lavoro da autonomo deve essere una persona fisica che abbia già compiuto i 18 anni con stato di non occupazione e con residenza in Italia da almeno 6 mesi. Può essere richiesto un importo massimo di euro 25.823 che deve essere utilizzato per l’acquisto di impianti, attrezzature, macchinari, beni immateriali con utilità pluriennale o per la ristrutturazione di immobili. Anche qui l’agevolazione prevista è quella di un contributo a fondo perduto del 50% e un finanziamento agevolato per la parte restante.

In conclusione il Prestito D’Onore è un finanziamento erogato con la finalità di agevolare la nascita e lo sviluppo di nuove imprese in una determinata zona del territorio nazionale. Solitamente una parte del finanziamento viene concessa a fondo perduto (prestiti a fondo perduto) e la parte restante verrà invece rimborsata con tassi agevolati. In alcuni casi è possibile utilizzare il prestito d’onore per la propria formazione universitaria.