Home / Cessione del Quinto / La Cessione del Quinto come forma di Prestito Personale

La Cessione del Quinto come forma di Prestito Personale

La Cessione del Quinto dello Stipendio è una forma di prestito personale. Come funziona e come è possibile ottenere questo tipo di finanziamento?

Nei prestiti comuni la banca presta il denaro richiesto al cliente e questo si fa carico di rimborsare l’importo pattuito tramite il pagamento delle rate, che avviene solitamente con il pagamento di bollettini postali o mediante il rid bancario (addebito sul conto corrente).

 

Cessione-del-Quinto-300x225

 

Nella cessione del quinto invece il rimborso del finanziamento avviene tramite una trattenuta in busta paga di un quinto dello stipendio netto del lavoratore dipendente. Il debitore quindi, invece di pagare le tradizionali rate, vedrà ridotta ogni mese la propria busta paga. Per le banche che concedono il prestito questo da un’importante garanzia e pertanto gli istituti di credito di solito concedono facilmente questa forma di finanziamento.

Questo riduce rapidamente anche i tempi di emissione del prestito, quindi è una delle forme finanziarie migliori per coloro che necessitano di un prestito veloce.

In tanti si chiedono quale sia la cifra massima che è possibile richiedere. La risposta non può essere standard, inquanto l’importo massimo finanziabile dipende dal proprio stipendio e dalla liquidazione maturata (il famoso TFR) per il lavoratore dipendente ed esclusivamente dall’importo della propria pensione nel caso dei pensionati.

Chi può richiedere la cessione del quinto dello stipendio? Questo finanziamento può essere richiesto da tutti i dipendenti pubblici statali e da coloro che lavorano presso aziende private. E’ fondamentale essere in possesso di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Anche i pensionati Inps e Inpdap possono usufruirne.

I lavoratori autonomi invece non possono farne richiesta inquanto non avendo un salario fisso non è possibile calcolarne la quinta parte. Coloro che possiedono invece un contratto a progetto o a tempo determinato possono farne richiesta solo se il prestito sarà rimborsato in maniera completa prima che scada il contratto di lavoro.

Un ulteriore fattore che caratterizza la forma di finanziamento in questione è che il proprio salario costituisce l’unica garanzia necessaria per le banche. Non saranno quindi necessarie ipoteche, fideiussioni e garanti. E’ importante ricordare che anche chi è iscritto nel registro del Crif ed è stato pertanto segnalato come cattivo pagatore ed i protestati possono usufruire della cessione del quinto. E’ possibile trovare ottime soluzioni con tassi vantaggiosi grazie ai preventivi online gratuiti e senza impegno.