Home / Finanziamenti / Finanziamenti per Pensionati

Finanziamenti per Pensionati

Prestiti Pensionati ossia tutti i modi che permettono di ottenere un finanziamento ad un soggetto che riceve mensilmente la pensione.
I pensionati possiedono a differenza di altri soggetti una fonte di reddito dimostrabile rappresentata dalla propria pensione e dimostrabile tramite l’apposito cedolino.

Tale situazione permette a queste persone di poter accedere facilmente ad un finanziamento, sia esso un tradizionale prestito personale o una cessione del quinto o un prestito Inpdap o Inps.

 

Finanziamenti-per-Pensionati-300x225

 

I limiti per i pensionati sono due: l’età e quanto percepito mensilmente. L’età è un fattore molto importante, ogni istituto di credito ha fissato un limite d’età massimo entro il quale deve essere pagata l’ultima rata del finanziamento. Questa età massima di solito è intorno ai 75 anni. Questo vuol dire che se ad un pensionato viene concesso un finanziamento, questi dovrà rimborsare l’ultima rata prevista nel piano di rimborso prima che egli compi il 75esimo anno di età. Alcune società finanziarie e diversi istituti di credito hanno alzato questo limite ad 80 anni ma è anche vero, seppur raro, che è possibile richiedere prestiti tramite la cessione del quinto anche sino a 90 anni.

E’ proprio tramite la cessione del quinto della pensione che i prestiti ai pensionati vengono rilasciati con facilità. Qui però entra in gioco il secondo limite ossia quello di quanto percepito sul cedolino della pensione. Il finanziamento in questione si chiama cessione del quinto proprio perchè l’importo massimo che è possibile pagare ogni mese non drovrà mai superare un quinto di quanto percepito mensilmente. Se ad esempio si possiede una pensione mensile di 1.000 euro l’importo massimo della rata pagabile non dovrò superare un quinto dei 1.000 euro ossia la rata potrà essere al massimo di 200 euro.

Logicamente se si percepisce un importo minore l’importo della rata che si potrà pagare sarà minore e di conseguenza sarà minore anche l’importo finanziabile. E’ giusto ricordare anche che i prestiti pensionati tramite la cessione del quinto prevedono l’acquisto obbligatorio per legge di una polizza assicurativa a tutela del credito. Tale assicurazione si occuperà di rimborsare le rate del finanziamento nel caso in cui il richiedente dovesse morire precocemente. In tal caso il prestito sarà completamente un problema della compagnia assicurativa e nulla potrà mai ricadere sugli eredi del pensionato.

Ricordiamo infine che utilizzando la cessione del quinto della pensione il pensionato non dovrà mai andare a pagare un bollettino postale o pagare una rata. L’importo da versare mensilmente sarà infatti trattenuto ogni mese direttamente alla fonte ossia direttamente dal cedolino della pensione.